Home Store Chi siamo Pillole Gratis Collaborazioni Corso Gratuito Login

Il segreto per essere creativi

Come sviluppare e mantenere viva la creatività? Strategie per trasformare le idee in successo! Uno dei miei beni più importanti, è un piccolo quadernetto che porto sempre con me ovunque io vada. È in questo quaderno che registro tutte le mie idee, le mie esperienze e pratico i miei esercizi di creatività preferiti.

Ho sempre desiderato essere una persona creativa. Non sono mai stata una persona analitica. Sono ancora stupita dalla frequenza con cui le persone dicono di non essere creative, come se fossero nate senza i geni necessari per pensare in modo creativo.

Ecco la verità:

La creatività è un'abilità che puoi imparare. È un muscolo. Più lo usi, più diventa forte. Non abbiamo sempre la possibilità di fare cose creative nella nostra vita quotidiana. Ma ciò non significa che non possiamo allenare il nostro muscolo creativo. Ciò che stai per leggere sono i migliori esercizi per stimolare la creatività e affinare i seguenti aspetti della tua mente:

  • Sviluppare una vivida immaginazione per creare immagini mozzafiato
  • Generare curiosità
  • Sviluppare soluzioni innovative ai problemi (Creative Problem Solving)
  • Trova o crea significato in ogni situazione per sviluppare uno storytelling accattivante

Puoi eseguire ogni esercizio in dieci o quindici minuti. Quando ho iniziato per la prima volta questo viaggio, ho dedicato 45 minuti per poi ridurli in maniera progressiva. 

Ricorda sempre che la mente ha bisogno di esplorare in continuazione, raggiungere luoghi insoliti, nuove idee, nuove invenzioni. Lo scopo è cercare la bellezza in ciò che si fa e trarne soddisfazione!

Esercizio 1: la magia dei vincoli

La prossima affermazione sembrerà controintuitiva.

I vincoli ti costringono a pensare in modo creativo. Concediti limitazioni o restrizioni e spingi la tua mente a generare idee e soluzioni inventive. Ti costringe anche a concentrare il tuo cervello su un problema specifico e inibisce il vagare della mente. Esistono diversi modi per esercitarlo su una base quotidiana. Aggiungi vincoli a descrizioni, attività e problemi. Ad esempio, in un servizio fotografico, i vincoli che ti può dare il cliente per realizzare un determinato progetto di comunicazione visiva, vedili come una "sfida" per creare qualcosa di creativo e dall'effetto wow! Non è facile creare qualcosa di straordinario con limitazioni nella creatività, ma non è impossibile e questa può essere una sfida davvero avvincente.

Ecco tre esempi che puoi modellare da solo. 

  • Descrizione: descrivi il tuo servizio fotografico dei tuoi sogni.
  • Vincoli: la location è una stanza con pareti dipinte di bianco e tappeto blu

 

  • Attività: la serie di fotografie devono raccontare una storia di vita.
  • Vincoli: la storia deve includere una storia d'amore.

 

  • Problema: domani andrai in vacanza con la tua famiglia. Il tuo cliente ti chiama e ti dice che ha bisogno di un servizio fotografico per la prossima settimana. cosa fai?
  • Vincoli: non è possibile annullare la vacanza. Non puoi rifiutare la proposta del cliente.

Più vincoli si impongono, più si libera se stessi dalle catene dello spirito - Igor Stravinsky

Esercizio 2: trova il vantaggio del vantaggio

Questo esercizio ti aiuta a vedere cose che non sono prontamente evidenti. Ti insegna a trarre deduzioni, e sviluppare la tua creatività nel problem solving, un'abilità essenziale se vuoi fare il fotografo, fotoritoccatore o il creativo in generale. Come l'esercizio del vincolo, costringe il tuo cervello a concentrarsi su un problema ristretto. Questo focus ti costringe a pensare in modi non ortodossi.

Diamo un'occhiata a un semplice esempio.

  • Qual è il vantaggio dell'energia solare? Riduce l'utilizzo di combustibili fossili.
  • Qual è il vantaggio di ridurre l'utilizzo di combustibili fossili? Riduciamo la quantità di anidride carbonica nell'atmosfera.
  • Qual è il vantaggio di ridurre le emissioni di anidride carbonica? Rallenta l'effetto dei cambiamenti climatici.

Continua a scavare e scavare. Ecco la chiave. Non puoi fermarti quando esaurisci i benefici. Devi forzarti per andare avanti. Pensalo come un sollevamento pesi. Devi spingere oltre l'ultimo dei tuoi limiti per rinforzare i tuoi muscoli.

 

Esercizio 3: Trova il significato nel banale

L'esercizio ti sarà utile per sviluppare lo storytelling e ti costringe a trarre significato da semplici azioni e osservazioni. Vai in un bar, in un parco o ovunque trovi molte persone. Porta con te un notebook, tablet o un laptop. Osserva le persone intorno a te. Prendi nota. Presta molta attenzione al tipo di cose che di solito ignoriamo.

Il soggetto indossa una giacca anche se sei al chiuso?

Come sta afferrando la sua tazza di caffè?

Quanto è impegnato con il suo lavoro?

Queste sono alcune domande di esempio che puoi porti. Il punto è prestare attenzione al maggior numero possibile di dettagli. Un po' come fa Sherlock Holmes.

Scrivi le azioni delle persone che osservi. Non è necessario tenere traccia di chi fa cosa. Puoi mescolare e abbinare le azioni in un secondo momento e creare la tua storia.

Questo esempio è tratto dalle tecniche creative dei surrealisti francesi, che prendevano in considerazione due parole a caso, in apparente contrasto tra di loro, per poter sviluppare un racconto di fantasia.

 

Possiamo quindi affermare che la creatività è più un atteggiamento mentale che una capacità. Bisogna uscire dai confini della propria routine quotidiana, dal proprio campo d’azione. Ogni argomento può essere fonte di ispirazione. Ad esempio Picasso creò il cubismo mentre assisteva ad una lezione di matematica. Il docente proiettava immagini multiple, mostrandone contemporaneamente diverse prospettive e fu così che l’artista pensò di adattare quelle forme geometriche alla propria arte, creando le opere oggi tanto famose.

 

Stimolare la propria creatività attraverso esercizi come quelli appena descritti è la base per allenare la  nostra mente, ma ci sono anche altre piccoli dettagli che possono giovare la creatività. Come ad esempio creare l’ambiente giusto. Esistono molti approcci per stimolare la creatività e trovare il luogo migliore e il metodo più congeniale per te sarà esso stesso un bell'esercizio creativo.  Per imparare bisogna sperimentare idee e mezzi nuovi ed essere più aperti a ciò che ci circonda.

Rimani coerente con i tuoi valori e principi. Non lasciare che l’esterno influenzi il tuo lavoro.

Ringrazia sempre e comunque chiunque ti abbia dato fiducia. La gratitudine è il miglior riconoscimento per chi ti ha sostenuto. Allontana le persone negative e pensa positivo. Sempre. “Trasforma il veleno in medicina” diceva il maestro buddista Nichiren Daishonin e affronta le difficoltà e le paure con coraggio, trasformando l’ansia in energia.

Il vero creativo non è colui che ha più talento, ma chi ci crede davvero nelle proprie capacità, chi si rimbocca le maniche, lavora sodo e non molla. Chi impara dai propri errori e si rimette in gioco.

Se stai cercando ulteriori approfondimenti, ti suggerisco le seguenti letture: 

 

 

 Celiane Osimo

 

 

Close

50% Complete

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per seguire la nostra formazione gratuita, le novità sui corsi che stiamo lanciando, aggiornamenti e curiosità dall'industria della fotografia.