Home Store Chi siamo Pillole Gratis Collaborazioni Corso Gratuito Login

Bilanciamento colore migliore con il sistema Kelvin - parte 1

In questo video primo video (di una serie) parliamo di come realizzare un bilanciamento del bianco perfetto attraverso la comprensione dei gradi kelvin, cosa son, chi li ha inventati, capirne l'utilizzo e infine vedremo anche come impiegarli in maniera creativa. Di seguito il video, del quale trovate anche la trascrizione qui sotto.

Buona visione!

Se sei nuovo nel mondo della fotografia, ci sono buone probabilità che la parola "Kelvin" non significhi granché per te. Molti Fotografi esperti e fotoamatori evoluti conoscono il sistema Kelvin solo come un insieme di numeri arbitrari utilizzati per controllare il bilanciamento del bianco. In questo articolo, vedremo tutto quello che c’è da sapere sul sistema Kelvin, da dove viene e come usarlo per realizzare foto migliori.

Pronto per essere illuminato?

Giochi di parole a parte, la prima definizione di Kelvin è in realtà correlata al calore, non alla luce. Ora ti domanderai ma io sono un fotografo, non uno scienziato, perché devo sapere di questa cosa del calore?" La temperatura di un oggetto (appunto calore) che viene misurata in gradi Kelvin, definisce il colore della luce

 

Kelvin è una scala di misura creata da un fisico e ingegnere dell'Università di Glasgow di nome William Thomson, Lord Kelvin. La temperatura di colore descrive lo spettro della luce irradiata da un "corpo nero" a una data temperatura. Un corpo nero perfetto è un oggetto che assorbe tutta la luce incidente, il che significa che non riflette alcuna luce o consente alla luce di attraversarla. Ciò di cui parliamo quando misuriamo qualcosa in Kelvin è il colore che cambia quando il corpo nero raggiunge temperature super calde.

Ma Come si definisce la temperatura colore?

Vediamo di capire i cambiamenti di calore, lunghezza d'onda e colore, per fare questo ho preparato un elenco di oggetti che hanno una determinata temperatura  (le misurazioni qui sono approssimative).

1800 K - Fiamma di Una candela

3200 K - Lampade a incandescenza (tungsteno)

4200 K - Lampade allo xeno

5000 K - Lampade fluorescenti

5500 K - Flash

5778 K - Il sole*

6000-7000 K - Nuvoloso/Ombra

8000-10000 K - Cielo Blu

* Il sole ha un grado Kelvin specifico perché brucia a quel numero indicato sopra, però solitamente viene indicato come 5500 o 5600 gradi K perché la Luce Durante il suo viaggio viene filtrata attraverso l'atmosfera, e a seconda dell'angolo (che cambia in base all'ora del giorno, al luogo e alla stagione) si ottiene una temperatura colore piuttosto che un’altra.

 

Close

50% Complete

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per seguire la nostra formazione gratuita, le novità sui corsi che stiamo lanciando, aggiornamenti e curiosità dall'industria della fotografia.