Home Store Chi siamo Pillole Gratis Collaborazioni Corso Gratuito Login

5 passi per organizzare ritratti di alto livello

Hai mai avuto un'idea brillante per un servizio fotografico, ma non sei stato in grado di sfruttarla al massimo?

Forse stai riscontrando un intoppo nel tuo flusso di lavoro e non riesci a capirne la motivazione? 

Probabilmente ti stai perdendo un passaggio nella direzione delle tue riprese.  In questo articolo ti suggerisco alcuni passaggi che potresti (e dovresti) prendere in considerazione per pianificare i tuoi shooting al meglio.

Quando si pianifica un servizio fotografico è buona regola seguire un determinato flusso di lavoro, ogni fotografo ha il suo, ma possiamo riuassumerlo nei seguenti 5 step. Questi passaggi sono rilevanti per qualsiasi tipo di sessione di ritratti: new born, famiglie, bambini, donne, uomini, coppie, matrimoni, ricorrenze e molto altro.

Vediamoli insieme nel dettaglio:

1. Individua una tematica da sviluppare
Per prima cosa è importante determinare un concetto o uno stile per le tue fotografie. Per fare questo dovresti iniziare ponendoti queste domande: qual è la storia che vuoi raccontare? A chi la stai raccontando? Chi è il tuo cliente? Con chi vuole essere fotografato? Rispondendo a tali quesiti avrai un'idea generale del tipo di cliente e che tipologia di foto desidera. Da qui puoi iniziare a pensare un concetto da proporre. Per fare un esempio potresti voler ritrarre una donna sognatrice, romantica e ispirata alle fiabe, per celebrare la sua personalità.  Se fai fatica a inventare un concetto interessante, prova ad ispirarti prima di tutto alla personalità del soggetto che fotograferai. A tal proposito suggerisco sempre di fare prima una bella chiaccherata con il cliente, in modo da avere capire che tipo di personalità ha. Questo ti aiuterà molto per sviluppare questo primo passo.

Altrimenti altre strade possibili sono determinare alcuni dei film e libri preferiti del cliente. E' sempre importante far ruotare tutto intorno ad esso, in modo da raccontare lui/lei o il suo caro, al meglio.
C'è una storia o un'emozione della sua vita che vuole evidenziare? Un esempio potrebbe essere una sostanziale perdita di peso della nostra cliente per cui vogliamo raccontarla in maniera più sofisticata, elegante e femminile.

Parla con disinvoltura con il tuo cliente e spiegagli ciò che pensi di fare per la sua sessione fotografica. Cerca di porre quante più domande possibili in modo che tu possa avere tutti gli elementi chiave per creare il servizio fotografico.

Il mio consiglio è quello di incontrarsi di persona, se possibile. Alcune persone non riescono a esprimersi perfettamente per iscritto, in aggiunta, l'incontro di persona crea una connessione con la persona che sarà determinante il giorno dello shooting.
Una volta definito il concetto, dovrai creare il mood board ispirazionale che possa aiutarti visivamente ad avere la visione d'insieme del servizio fotografico (ne parlerò nel dettaglio al punto 3).


2. Decidi la location
Ora che hai definito il "tema" per le tue riprese, il passo successivo è quello di trovare la location giusta. Puoi decidere di scegliere la sala di posa e creare lì il tuo set, oppure la casa del tuo cliente o l'azienda per ritratti business, per darti qualche idea. Questo è un passaggio molto semplice, tuttavia ci sono alcune cose da considerare quando si sceglie una location: si adatta alla storia e al concetto dello shooting? Ti serve un permesso per entrarvi e scattare? E' necessario affittarla? Puoi trasferire tale costo al tuo cliente? Il tempo è una variabile da considerare? (Sì, se scatti in esterni).
C'è abbastanza illuminazione naturale? Se sì, qual è la qualità di questa luce? Avrai bisogno di illuminazione extra?


3. Crea il Mood Board seguendo il tema deciso.
Con molta probabilità il cliente non realizzerà appieno cosa stai organizzando per lui, finché non ne ha una rappresentazione visiva. Per questo, dopo aver incontrato il cliente, è suggeribile l'organizzazione di un mood board. Lo si può realizzare facilmente utilizzando Pinterest creando un board, in modo che tu possa mostrare le tue idee e le tue intenzioni per il servizio fotografico. Dopo aver presentato il mood al cliente, puoi anche decidere di invitarlo a collaborare alla bacheca, in modo che possa aggiungere le foto o i concetti che gli piacciono di più. Ricorda però, in questa fase, di chiedere chiarimenti in merito a cosa esattamente gli piace di quella determinata foto salvata, in modo da chiarire il suo punto di vista: gli piace la posa, l'illuminazione, il concept, lo styling o altro?


4. Styling
Lo styling è un passaggio importante che spesso viene saltato, soprattutto se si vuole scattare seguendo uno stile più reportagistico. Se stai veramente curando la direzione artistica del tuo lavoro e realizzando un servizio fotografico da sogno, lo styling è un aspetto molto importante, anzi imprescindibile. Il nostro scopo di fotografi e creatori d'immagine è quello di servire i nostri clienti in modo che appaiano al meglio, senza snaturarli mai. Possiamo raccontare sfaccettature diverse di un carattere, ma sempre cercando di essere inerenti all'immagine della persona ritratta. Per questo è fondamentale prendersi del tempo per parlare dello styling durante la consulenza di pre-produzione. Quando parlo di styling in fotografia di ritratto parlo di trucco, parrucco e outfit. In questa fase vengono dati suggerimenti su cosa indossare, cosa non indossare, come valorizzare al meglio la fisicità del soggetto e suggeriamo inoltre anche lo stile dei capelli e il trucco. 

Per quanto riguarda trucco e parrucco, è molto importante chiedere al cliente come vorrebbe che questi fossero. In modo da avere una base di partenza per poi andare a curare tutte le varianti previste.

Per un concept, glamour, moda, creazione portfolio e persino una normale sessione di ritratti, ti consiglio vivamente di lavorare con professionisti per elevare la qualità delle tue immagini. Se non hai mai lavorato con parrucchieri o truccatrici, prova! Ti aiuterà anche a tessere relazioni. Ecco alcune idee per trovare persone con cui lavorare: chiedi al tuo parrucchiere/truccatore se desidera scambiare servizi con stupende immagini che possono utilizzare per la loro pubblicità.
Contatta una boutique o un designer locale che ha vestiti nello stile che stai cercando e chiedi se gli piacerebbe alcuni meravigliosi scatti a fronte del prestito dei loro vestiti.
Puoi anche pensare di contattare un'accademia di moda locale, in modo da capire se sia possibile collaborare con gli studenti che hanno bisogno di lavorare a un progetto "reale". Per trucco e parrucco potrebbe essere una buona idea contattare scuole di bellezza e così via. Hanno tutti bisogno di esperienza o di immagini per promuovere il proprio lavoro e se crei immagini di qualità, non vedranno l'ora di collaborare con te. Chiedi, ti stupirai di quanto ti sarà dato, chiaramente dovrai poi dare a tua volta in cambio. Le collaborazioni sono un dare e avere.

Continuando il discorso sulle collaborazioni assicurati che le aspettative delle parti siano definite chiaramente. Potrebbe essere necessario presentare una domanda ufficiale a un'accademia o altro, per questo è importante dichiarare cosa verrà fatto. 


5. Pianificare l'illuminazione e la produzione
Ora che hai pianificato tutta la fase di pre produzione, è giunto il momento di individuare quale attrezzatura e tecniche di illuminazione utilizzare per creare le immagini che hai intenzione di creare. Se utilizzi solo la luce naturale, potresti comunque aver bisogno di un pannello riflettente o diffusore o di un altro modo per modificare la luce. Avrai bisogno di un assistente? Che tu stia scattando con la luce naturale o creando la tua luce artificialmente, ti suggerisco alcune cose da considerare in questa fase.

Quanto sarà grande la location dove scatterai? Potrebbe imporre dei vincoli? Quale attrezzatura sarai in grado di usare, considerando lo spazio a disposizione?
Creerai immagini da un punto di vista specifico o hai in mente delle varianti? Quale attrezzatura fotografica dovresti portare per realizzare ottimamente lo shooting? Avrai bisogno di un obiettivo 35mm, 50mm, 80 mm o altro?
Avrai bisogno di riempire la luce solare con un flash o puoi ovviare con LED a luce continua o sarà sufficiente un pannello riflettente?
Hai abbastanza batterie?
Avrai bisogno del radiocomando, stativi per flash, modificatori di luce, morsetti e quant'altro?

Una volta delucidate le idee sul tipo di illuminazione, resta solo la parte più divertente, la fase di produzione.

Ogni fotografo la il suo flusso di lavoro, più o meno accurato. Secondo la mia esperienza più si pianifica e maggiore sarà la qualità del servizio fotografico, per questo ti esorto ad adottare, se già non lo stai facendo, un flusso di lavoro di pre produzione. Spero che questi punti ti aiutino a chiarire le idee sul processo di lavoro per la creazione di ritratti di alto livello e che mi auguro che possano portarti un netto miglioramento sul tuo workflow di pre produzione.

You deserve to shine

Azzurra Piccardi

Close

50% Complete

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per seguire la nostra formazione gratuita, le novità sui corsi che stiamo lanciando, aggiornamenti e curiosità dall'industria della fotografia.