Super offerta! --> PHOTOSHOP MASTERED --> High End Retouching Workflow per beauty e moda
Home Store My Library About Us Blog Submission Free education Login

Come gli ideali estetici definiscono la fotografia

Il tuo ideale di bellezza definisce il tuo stile fotografico?

In questo video faccio un breve riflessione sulla correlazione tra l'ideale di bellezza e lo stile fotografico.

Non c’è niente da fare l'arte è soggettiva. Non ha importanza quanti libri sono stati scritti e indipendentemente dai molti progressi compiuti dalla tecnologia, ciò che un Artista crea è un riflesso del suo essere e di come vede il mondo.

Certo è che in tutto ciò, la cultura, sia artistica che generale, ha un ruolo fondamentale in tutto questo, al fine di suscitare emozioni sorprendenti e arrivare a toccare il pubblico.

Di recente ho letto  che "gli artisti sono persone che non possono accettare il mondo reale così com’è". E devo dire che questo è un modo intelligente per dire che modelliamo la nostra realtà in una realtà più intensa. Creiamo un mondo che desideriamo vedere o che il pubblico debba vedere… adoro il mio lavoro perché con Esso posso riflettere i miei ideali e il mio concetto di bellezza … che si è evoluto e si evolve continuamente nel tempo.

Ma vorrei fare questa riflessione con te, cosa influenza la nostra percezione della bellezza?

Se l'arte stessa è soggettiva, allora la definizione di bellezza è doppiamente personale. Il detto "la bellezza sta negli occhi di chi guarda" non è tanto per dire e ci sono dei veri e propri studi a riguardo, che indicano come Alcuni aspetti della bellezza si basino su parametri largamente condivisi, ad  esempio, tendiamo ad apprezzare maggiormente i volti più simmetrici. Su canoni come questo si basa il 50% del giudizio: l'altra metà dipende dal vissuto personale e dalla cultura acquisita.

Ricordo quando ero agli inizi della mia carriera di fotografo di moda, quando ho lottato con l'eterno dilemma di “quale fosse il mio stile", molte agenzie mi dicevano di esserne priva, senza però darmi un input per capire cosa dovessi cambiare e migliorare.

Ma poi ho capito che questo input doveva arrivare da me e da come affrontare le situazioni e poi tempo dopo mi è arrivata la conferma quando ho ascoltato un'intervista di Mario Testino, famosissimo fotografo di moda e celebrity, che ammiro molto, dove il giornalista gli chiedeva come avesse iniziato a trovare il suo stile personale ai suoi esordi. E tra I vari interessati consigli che Mario suggeriva, quello che ho trovato più significativo è dove indicava di concentrarsi più sul modello o modella, piuttosto che su un look uno stile specifico, rimanendo inerenti al campo della fotografia di moda.

E dunque non è che cosa sia interessante, ma chi, secondo il suo approccio. Per cui continuando a lavorare seguendo questa filosofia, foto dopo foto, a un certo punto gli editori hanno iniziato a distinguere il suo stile che si caratterizzava da una certa coerenza e da qui iniziarono ad arrivare i primi incarichi. Certo è che nel corso della sua carriera Mario si è evoluto e ha creato infinite diverse percezioni della sua visione, ma tutto è iniziato con l’identificazione della sua bellezza. 

Per cui qual’è la tua bellezza?

Azzurra Piccardi

➜ WANT MORE AZZURRA PICCARDI? ▼

 

Vuoi migliorare le tue fotografie?

Iscriviti a: PHOTOSHOP MASTERED - FLUSSO DI LAVORO DI ALTO LIVELLO PER IMMAGINI BEAUTY E MODA -

Maggiori informazioni da qui

Close

50% Complete

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per seguire la nostra formazione gratuita, le novità sui corsi che stiamo lanciando, aggiornamenti e curiosità dall'industria della fotografia.